Il mito del vero

Situation
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Stampa la pagina
località logo evento
Tortona

sede evento
Palazzo Guidobono

periodo svolgimento
dal 19 giugno al 13 luglio 2011

Artisti di rilievo nazionale per opere inedite di pittura figurativa, scultura ed arte performativa in omaggio simbolico al situazionismo anni '60.

cast artisti
Andy • Silvia Argiolas • Gabriele Armellini • Carla Bedini • Paolo Brenzini • Gabriele Buratti • Vesna Bursich • Carlo Cane • Aldo Damioli • Marica Fasoli • Manuel Felisi • Stefano Garrisi • Lorenzo Giandotti • Andrea Giovannini • Emanuele Gregolin • Claudio Magrassi • Marco Martelli • Alessandro Marziano • Matteo Massagrande • Elena Mutinelli • Angelo Palazzini • Stefania Pennacchio • Paolo Quaresima • Iacopo Raugei • Fulvio Rinaldi • Elisa Rossi • Roberta Serenari • Mariarosaria Stigliano • Walter Trecchi • Federico Vescovo • William Marc Zanghi • Aura Zecchini

orari apertura
inaugurazione 18 giugno ore 18.30
- da mercoledì a venerdì ore 16/19.30
- sabato e domenica ore 10.00/12.00  e  16.00/19.30
special opening i giorni  1, 6, 8 e 13 luglio ore  19.30/22.00 in occasione di Arena Dethona


In contemporanea la mostra si svolgerà a Milano

presso lo spazio Guicciardini dal 16 giugno all'8 luglio 2011
 


organizzazione e info ARCAdiA - +39 335 6453998   -  +39 348 4508047   -  mail@arcadiarte.org

ufficio stampa
Città di Tortona  +39 0131 864284   -  Emanuela Carniglia  ufficiostampa@comune.tortona.al.it

Più del frammento, ma non ancora paesaggio. Possibile abstract pubblicitario di un concetto, quello di situazione, che la lingua inglese efficacemente giustappone, quale suo sinonimo, al termine atmosphere. Concetto camaleontico, sfocato, sviante. Proprio per questo attrattivo, intellettualmente fertile. Il paradosso del situazionismo sta nel suo suffisso. Come comporre un’idea di visione se si esalta l'assenza di intenzionalità nel culto della percezione sfiorata, del frame sottratto all’inconsapevolezza, dello scorcio dimenticato da riscattare dalla reificazione immaginale, da liberare dalla dittatura dello standard? Cosa vuole insegnarci la pittura situazionistica oggi riemergente con i suoi interni di case, letti sfatti, arredi, gruppi sparsi di oggetti, cibi, beni di consumo? Che la soglia e l’intercapedine sono la radice dell’esserci?
Che ogni rappresentazione ed espressione artistica opera per decapitazione, formula e riformula mondi per elusione/erosione, come nella Genesi Dio crea le forze e gli elementi cosmici tramite atti di separazione? I luoghi di confine, borderline, forse si rivelano le più efficaci matrici di identità e di identificazione, come se nell’ombra degli interstizi covasse il mistero generativo.

Documenti allegati

Mito del Vero a Tortona  Mito del Vero a Tortona  (448 Kb)
Mito del Vero Milano  Mito del Vero Milano  (455 Kb)