Chiese aperte

  • Twitter
  • Google Bookmarks
Stampa la pagina
interno pieve Viguzzolo

località 
Tortona e dintorni

sede evento
sedi varie

data evento
12 luglio 2020


Pieve di Viguzzolo, Chiesa Santa Maria e Siro a Sale e Abbazia di Rivalta Scrivia saranno le tre chiese aperte e visitabili con guide volontarie in un itinerario che, attraverso l’arte sacra, tocca suggestivi scorci panoramici della pianura tortonese tra campi di girasoli e di grano.

INFO VISITE

Pieve di Viguzzolo - aperta dai volontari dell’Associazione Culturale Viguzzolese dalle 16 alle 19
In ottemperanza alle normative di contenimento COVID 19, l’ingresso sarà consentito a massimo quattro persone alla volta - obbligo di mascherina - prenotazione al numero 3516704484
La Pieve di Santa Maria è una costruzione romanica in sasso risalente al XI secolo. Vi è conservato un crocifisso ligneo di scuola piemontese-lombarda risalente alla metà del XVI secolo, il Cristo ha la particolarità di avere il capo movibile che ruota su di un perno di legno infisso nel collo, in origine nascosto da barba e capelli veri.

Chiesa di Santa Maria e Siro a Sale - aperta dai volontari dell’Associazione Amici di Santa Maria dalle 16,30 alle 19.
In ottemperanza alle normative di contenimento COVID 19 vi è obbligo di mascherine all’interno dell’edificio e ingressi contingentati.
La chiesa si trova nel cuore del paese, il suo sagrado affaccia sulla centrale via Roma. L'epoca di fondazione della chiesa di Santa Maria e Siro non è certa, ma viene ricondotta verosimilmente al secolo XI, quando venne costruita in sostituzione dell’omonima pieve situata fuori dalle vecchie mura cittadine e oggi scomparsa. All’interno dell’edificio si trovano pareti affrescate e alcuni soggetti curiosi, come l’immagine del Profeta Abacuc che legge indossando occhiali pince-nez, o il piede marmoreo, orma del piede di Cristo, murato alla parete.

Abbazia di Santa Maria a Rivalta Scrivia - aperta dai volontari dell’Associazione Amici dell’Abbazia di Santa Maria dalle 15 alle 18.
Le norme di contenimento adottate saranno le medesime degli altri edifici.
L’ingresso all’abbazia è tracciato dal lungo viale alberato, alla fine del quale si scorge il campanile della chiesa. Al suo interno si possono ammirare gli affreschi, la sala capitolare, il grande scalone che porta al piano superiore negli spazi una volta riservati ai monaci. I volontari vi accoglieranno e faranno immergere nell’atmosfera cistercense.


info
DIOCESI DI TORTONA

Ufficio Beni Culturali 0131.816609 – www.diocesitortona.it
 

Documenti allegati

comunicato stampa  comunicato stampa  (38 Kb)